Home Prima Pagina Serie A, troppa Roma all’Olimpico: Genoa steso 4-0

Serie A, troppa Roma all’Olimpico: Genoa steso 4-0

Il match tra Roma e Genoa dura un tempo: 3-0 già al termine dei primi 45′, a dimostrazione dello strapotere dimostrato dai giallorossi in questa partita e dalla voglia che Totti & co. hanno messo per cancellare le ombre di Torino. Il Genoa, privo di Gilardino, è sembrato una squadra senz’anima, non riuscendo mai a rendersi pericolosa dalle parti di De Sanctis, oggi spettatore non pagante. La Roma chiude alla grande un girone d’andata in cui è stata quasi perfetta: le uniche recriminazioni possono essere alcuni pareggi, come quello in casa contro il Sassuolo, ma Garcia e i tifosi possono essere comunque più che soddisfatti.

PRIMO TEMPO – E’ il giorno del debutto in campionato di Nainggolan: il centrocampista belga vuole presentarsi subito con un gol, passano 8 minuti e già prova ad impegnare Perin con un tiro da fuori, ben neutralizzato dal portiere. La Roma spinge, Totti prova a ricevere sulla trequarti per lanciare gli inserimenti di Florenzi e Gervinho. Minuto 25: Totti subisce fallo al limite dell’area, sistema la palla e va a calciare. La palla viene rimpallata, la difesa alza un campanile in area di rigore, Florenzi si coordina al meglio per una rovesciata che lascia a bocca aperta lo stadio e Perin. La Roma passa, Florenzi esulta incredulo per uno dei gol più belli di questo campionato che difficilmente dimenticherà. E’ assedio Roma: nel giro di pochi minuti, prima Perin risponde ad un tiro pericoloso di Gervinho, poi para su Totti. Il capitano giallorosso vuole il gol n°231, e arriva al 30′: Gervinho scappa sulla destra, mette in mezzo per Totti che calcia di prima. La palla, deviata, prende una traiettoria beffarda che si infila tra palo e mano del portiere. 2-0 Roma, Genoa tramortito. Il primo tempo sembra non finire mai per gli uomini di Gasp. Al 42′ la doccia fredda: tremendo contropiede guidato da Dodò, palla sulla destra per Florenzi che pennella un cross perfetto a centro area per Maicon: il brasiliano controlla e deposita in rete il tris romanista. All’intervallo è già 3-0 Roma, come già capitato quest’anno contro Bologna e Inter.

SECONDO TEMPO – Gasp non cambia all’intervallo, e la partita prosegue sullo stesso copione. Passano solo sette minuti, e arriva il poker. Corner di Totti, palla perfetta per Benatia che incorna: 4-0. All’Olimpico scorrono i titoli di coda, il Genoa alza bandiera bianca. Al 56′ brutto gesto di Matuzalem nei confronti della curva giallorossa, che lo fischia al momento della sostituzione. Calvarese interviene ed espelle il giocatore, Genoa in 11. La gara a questo punto non ha più molto da dire. La Roma gestisce, prova ad affondare il colpo della manita in un paio di occasioni prima con Nainggolan, poi con Totti (sinistro a porta vuota salvato di coscia da Manfredini), ma la gara si chiude sul 4-0. Vittoria schiacciante dei giallorossi, pomeriggio da dimenticare il più in fretta possibile per il Grifone.

TABELLINO:

ROMA (4-3-3): De Sanctis 6; Maicon 7 (dall’83’ Jedvaj s.v.), Benatia 7, Burdisso 6,5, Dodò 6,5; Pjanic 6 (dal 71′ Destro 6), Nainggolan 6,5, Strootman 6,5; Florenzi 8 (dal 78′ Marquinho s.v.), Totti 7, Gervinho 6,5. Allenatore: Garcia 7,5

GENOA (3-5-1-1): Perin 5,5; Antonini 5,5, Manfredini 6,5, Marchese 5; Vrsaljko 5 (dal 69′ De Maio 6), Biondini 5, Matuzalem 4, Cabral 5,5, Antonelli 5; Bertolacci 5,5 (dal 62′ Cofie 5,5), Calaiò 5 (dall’82’ Konatè s.v.). Allenatore: Gasperini 5

Ammoniti: Antonelli, Cofie.
Espulsi: Matuzalem.

Marcatori: 25′ Florenzi, 30′ Totti, 42′ Maicon, 52′ Benatia.

Arbitro: Calvarese 6.

CONDIVIDI