Home Serie A Milan Milan – Lazio, Inzaghi: “Perderemo soltanto con chi avrà più voglia di...

Milan – Lazio, Inzaghi: “Perderemo soltanto con chi avrà più voglia di noi”

Conquista i primi tre punti sulla panchina del Milan Filippo Inzaghi, che ha guidato i suoi nella vittoria casalinga per 3-1 contro la Lazio di Stefano Pioli. Soddisfatto per la vittoria ma consapevole del lungo cammino ancora da percorrere, SuperPippo ha parlato così ai microfoni di Sky Sport:

“Ero sicuro, questi 50 giorni ci sono serviti per crescere, abbiamo creato un bel gruppo. La cosa che mi rende felice è che anche se perderemo qualche partita, lo faremo solo contro chi è più forte, non chi ha più voglia. Oggi è arrivata la vittoria, ma non dobbiamo illuderci. Fino al 60′ abbiamo disputato una partita pressoché perfetta, poi abbiamo sofferto un pochino contro una Lazio che sarà la sorpresa del campionato. Faccio un plauso ai ragazzi e sono molto contento per il presidente che ha gioito insieme a noi”.

Il tecnico rossonero ha poi continuato: “Sono felice perché vedo uno spirito positivo, dobbiamo migliorare nel gioco, però è una squadra che viene da un campionato complicato e deve acquisire certezze. Questo avvio di campionato farà bene in tal senso. Oggi abbiamo fatto ottime combinazioni in velocità, quando troveremo squadre schierate con maggiore attenzione alla fase difensiva potremo avere difficoltà, però le supereremo col tempo. Ho visto uno spirito straordinario, così come nel trofeo Tim: dobbiamo continuare così, senza esaltarci perché avremo bisogno di tanto lavoro, però di certo i nuovi innesti ed i recuperi ci daranno una mano”.

“Non so dove arriveremo” – prosegue Inzaghi“però la prestazione di oggi ci dà fiducia. Secondo me ci sono 3 squadre che hanno qualcosa in più delle altre, noi siamo un gradino sotto però possiamo con voglia, temperamento e l’aiuto dei tifosi essere la sorpresa del campionato”. Il tecnico del Milan ha poi parlato della mancata convocazione di Abate, oggi messosi in mostra sulla fascia: “Ho parlato di lui perché so che era dispiaciuto per la mancata convocazione in Nazionale ed è uno dei leader della squadra, però ringrazio tutti gli altri, a partire da Abbiati ad esempio che sarebbe titolare in qualsiasi squadra di Serie A e che oggi ha tenuto il discorso alla squadra prima del match”.

 

CONDIVIDI