Home Dilettanti Coppa Italia Serie D, Potenza-Francavilla 5-6 (d.c.r.): Aleksic illumina i sinnici tra...

Coppa Italia Serie D, Potenza-Francavilla 5-6 (d.c.r.): Aleksic illumina i sinnici tra le tenebre

Potenza-Francavilla
Potenza-Francavilla

Si infrangono ai calci di rigore le speranze del Potenza di Salvatore Marra. È il Francavilla di Ranko Lazic a staccare il pass per i sedicesimi di finale della Coppa Italia di Serie D. Al Viviani di Potenza, il match tra Potenza e Francavilla non va oltre l’1-1 dei tempi regolamentari: alla lotteria dei rigori ha la meglio la formazione ospite, che passa il turno nel segno di Aleksic.

LA CRONACA DI POTENZA-FRANCAVILLA – Il “derby” lucano di Coppa Italia di Serie D va in scena tra pochi intimi all’Alfredo Viviani di Potenza. Su un campo appesantito dalle piogge degli scorsi giorni, le due formazioni si danno subito battaglia. L’undici di mister Marra, in divisa da trasferta, vede in campo gli uomini che sin qui hanno trovato meno spazio in campionato: in campo dal 1’ capitan Lolaico e Jeda, debutta tra i pali il classe ’94 Di Costanzo. Il Francavilla, in tenuta rossoblù, si affida ad Aleksic come unica punta. Prima vera occasione del match al 23’, quando Jeda schiaccia di testa a pochi metri dalla porta avversaria sfruttando un cross pennellato di Cinque: la palla termina di poco alta sopra la traversa. Al 34’ ancora i potentini pericolosi: Solitro anticipa di pochi millimetri Esposito, che stava per concludere indisturbato dall’area piccola su suggerimento di Liccardi. La partita si sblocca al 43’ quando i sinnici guadagnano un calcio di punizione dai 25 metri: Aleksic sfodera una conclusione poderosa che si insacca nell’angolino alto alla sinistra del portiere rossoblù Di Costanzo. Le squadre tornano negli spogliatoi sul punteggio di 1-0 per il Francavilla. Nella ripresa partono subito forti i sinnici, ma al 47’ Cinque si fa trovare pronto nel ribadire in rete il suggerimento rasoterra di Jeda, servito a sua volta da Liccardi. Il punteggio resta fisso sull’1-1 nonostante la girandola di cambi operata dai due tecnici: il buio inizia a sopravanzare sul terreno di gioco e le due squadre non aspettano altro che i calci di rigore. Al 92’ Di Costanzo nega la gioia del gol a Marino, che su punizione costringe l’estremo difensore rossoblù al tuffo. L’arbitro Fusco assegna 3 minuti di recupero e c’è bisogno della lotteria dei rigori per deputare il vincitore del match.

CALCI DI RIGORE – Il tiro di Lolaico (P) viene respinto da Scalese (F), ma la palla sulla respinta del portiere rotola verso la linea di porta. Pagano (F) batte Di Costanzo (P). Riccio (P) insacca. Cavaliere (F) supera Di Costanzo (P). Cinque (P) trova la respinta di Scalese (F). Marino (F) insacca. Jeda (P) beffa Scalese con un cucchiaio. Mannone (F) supera Di Costanzo (P). Simeri (P) ipnotizza Scalese (F). Aleksic segna il rigore decisivo. Francavilla ai sedicesimi di finale!

IL TABELLINO DELLA GARA:

POTENZA (4-3-3): Di Costanzo; Lolaico, Campanella, Riccio, Liccardi; Navas, Bitancourt (dal 66’ Simeri), Jeda; Tommasiello (dal 46’ Miocchi), Cinque, M. Esposito (dall’85’ Blandi). Allenatore: Marra

FRANCAVILLA (4-3-3): Scalese; Russillo, Pagano, Marziale (dal 66’ Dauria), Solitro; Cavaliere, Chidichimo, Marino; De Marco (dall’83’ Nicolao), Aleksic, Fanelli (dal 66’ Mannone). Allenatore: Lazic

Arbitro: Fusco di Brindisi

Marcatori: Aleksic (F, 43’), Cinque (P, 47’); ai rigori: Lolaico (P), Pagano (F), Riccio (P), Cavaliere (F), Marino (F), Jeda (P), Mannone (F), Simeri (P), Aleksic (F).

Ammoniti: Liccardi (P, 42’), Cinque (P, 57’), Campanella (P, 71’), Simeri (P, 75’), Jeda (90’+1)

Espulsi: nessuno

CONDIVIDI