Home Serie A Palermo Palermo, Baccaglini rimprovera i suoi: “Si può retrocedere, ma a testa alta”

Palermo, Baccaglini rimprovera i suoi: “Si può retrocedere, ma a testa alta”

Closing Palermo comunicato Baccaglini
Zamparini e Baccaglini (Fonte immagine: Palermocalcio.it)

Baccaglini su Udinese-Palermo | Il neo presidente del Palermo ha rimproverato la sua squadra dopo il poker rimediato a Udine

Da quando è arrivato, ha assistito a due sconfitte in altrettante partite. Per il neo presidente del Palermo, Paul Baccaglini, è già tempo di rimproveri. Il poker rimediato a Udine non è andato già alla nuova proprietà rosanero, intenzionata a portare in alto le sorti della squadra siciliana. Ma questa non è la strada giusta, i calciatori non mostrano un atteggiamento gradito e Baccaglini fa sentire la sua voce di dissenso:

Possiamo anche retrocedere ha dichiarato il presidente ai microfoni del programma radio ‘Tutti convocati’ ma a testa alta. Abbiamo da giocare altre 9 partite, dobbiamo lottare fino alla fine. E’ tutta una questione di testa, non so se tutti i calciatori del Palermo hanno compreso bene il peso della maglia che indossano”.

Non le manda di certo a dire Baccaglini, che poi è passato a parlare degli obiettivi fissati dalla nuova proprietà: “Lo stadio nuovo è un progetto che presenteremo a breve – ha assicurato – Al Palermo serve la casa che si merita. Se ai palermitani viene dato un progetto coerente e cristallino ci seguiranno fino in fondo”, ha chiosato Baccaglini.

CONDIVIDI