Home Serie A Juventus Pescara, Stendardo: “Se non fosse stato per Lotito sarei rimasto alla Juventus”

Pescara, Stendardo: “Se non fosse stato per Lotito sarei rimasto alla Juventus”

Stendardo su Lotito
Guglielmo Stendardo (fonte foto: twitter/@PescaraCalcio)

Stendardo su Lotito: il centrale dei biancazzurri ricorda la sua parabola alla Juventus: “Ranieri voleva trattenermi, ma Lotito chiese 12 milioni”

Guglielmo Stendardo punta il dito contro Lotito in un’intervista rilasciata al quotidiano ‘Il Centro’. Il difensore napoletano, attualmente al Pescara, nel gennaio 2008 fu ceduto in prestito dalla Lazio alla Juventus, voluto dall’allora tecnico bianconero Claudio Ranieri.

Nonostante le 5 presenze complessive racimolate fino a maggio, il tecnico romano avrebbe chiesto alla dirigenza torinese di trattenere il giocatore; senonché Lotito, abile mercante, tentò di approfittare della situazione sparando una cifra astronomica: “Ero in prestito dalla Lazio – racconta il giocatore – sarei potuto rimanere perché l’allora tecnico bianconero, Claudio Ranieri, avrebbe voluto tenermi. Però Claudio Lotito fissò a 12 milioni di euro il riscatto del cartellino”.

Una cifra decisamente spropositata considerando anche l’andamento del mercato di dieci anni fa: “Un prezzo esagerato: basti pensare che lo stesso anno Ronaldinho passò al Milan per 15 milioni”. Un treno perso? Stendardo non ne fa un dramma: “E’ stata comunque un’esperienza unica”.

CONDIVIDI