Home Champions League Juventus, Bonucci: “Ora possiamo crederci; alzare la Coppa non è più un...

Juventus, Bonucci: “Ora possiamo crederci; alzare la Coppa non è più un sogno”

Bonucci sulla Champions League
L'esultanza di Bonucci (fonte foto: Facebook Juventus)

Bonucci sulla Champions League | Il centrale difensivo bianconero ha caricato l’ambiente dopo l’accesso in semifinale conquistato ieri al Camp Nou

Giornata dal sapore dolcissimo per la Juventus di Massimiliano Allegri, accolta stamane all’aeroporto di Caselle dalla gioia dei tifosi bianconeri, ancora in visibilio per l’accesso alla semifinale di Champions League conquistata ieri sera al Camp Nou contro il Barcellona.

Se la gara d’andata, terminata con il risultato di 3-0, aveva messo in luce a stella di Paulo Dybala, il ritorno in Catalogna ha invece dimostrato una volta di più la solidità difensiva dei Campioni d’Italia, guidati dalla granitica coppia centrale composta da Giorgio Chiellini e dal Leonardo Bonucci. Proprio il numero 19, intervistato dai microfoni di Sky Sport, ha analizzato la prestazione dei suoi anche in prospettiva del prossimo turno in semifinale.

Abbiamo compiuto un’impresa che ci ha dato grande consapevolezza della nostra forza. Aver eliminato il Barcellona nel doppio confronto significa dare un messaggio molto chiaro a noi stessi e alle altre semifinaliste. Questa squadra ora non può più nascondersi e deve ambire al massimo traguardo: abbiamo la possibilità concreta di alzare al cielo la Champions League a Cardiff“.

Il centrale si è poi concentrato sulle stelle delle altre semifinaliste, cominciando da Cristiano Ronaldo: “Non credo ci sia bisogno di parlarne, è uno dei due calciatori più forti al mondo e continua a dimostrarlo. Mbappè? Ha le qualità per essere un protagonista del calcio mondiale per i prossimi 20 anni e si sta esaltando in questo Monaco che sarà pericolosissimo non avendo alcuna pressione addosso. Griezmann è invece un calciatore straordinario, che riesce sempre a fare la differenza grazie ai miglioramenti costanti sotto la guida di Simeone.”

CONDIVIDI