Home Europa League Ajax-Lione 4-1: gli olandesi calano il poker e vedono la finale

Ajax-Lione 4-1: gli olandesi calano il poker e vedono la finale

Pagelle Ajax-Lione
L'Ajax esulta dopo il gol del raddoppio (fonte foto UEFA Europa League/Twitter account)

Pagelle Ajax-Lione – Dolberg e Traoré guidano per mano l’Ajax verso la finale di Europa League. Harakiri Lione: parte bene poi si spegne.

Dopo un avvio di gara difficile, l’Ajax prende le misure al Lione e lo batte con semplicità. La qualificazione in finale, da parte degli olandesi, sembra cosa già fatta. I francesi si sono smontati rapidamente in seguito al gol del vantaggio avversario arrivato al 25′. E nel miglior momento, quando il Lione è andato vicino al 3-2, l’Ajax ha raputo reagire con forza e cattiveria così da calare il poker finale. Dolberg e Traoré semplicemente eccezionali.

 

LA CRONACA

Ci si aspetta un inizio aggressivo da parte dei padroni di casa, e invece sono i francesi a recitare, da protagonisti, il copione della partita. Il Lione è padrone del campo, l’Ajax chiude a fatica i varchi. E infatti la prima occasione capita a Carnet, al 10′, ma la sua deviazione sottoporta viene allontanata da Onana. Gli olandesi vanno spesso in difficoltà in fase di manovra, con gli ospiti che ne approfittano per guadagnare metri fino ad occupare stabilmente la metà campo degli arcieri. Ma il calcio è strano e a passare in vantaggio è l’Ajax al 25′: bella la punizione tagliata di Ziyech, letale la leggera deviazione di Traoré che infila Lopes, per la felicità della Johan Crujiff Arena. Il gol taglia le ali al Lione e fa tirare un sospiro di sollievo all’Ajax. Così al 34′ gli olandesi fanno 2-0: la difesa francese di addormenta e ad approfittarne è il talento Dolberg. Il match si incattivisce, ne fa le spese Gonalons che si becca un giallo. La ripresa si apre come si era chiusa la prima frazione, con l’Ajax che preme sull’acceleratore alla ricerca della rete-sigillo. Dopo appena 4′ dal ritorno in campo, Younes sigla il 3-0 sfruttando l’assist preciso di Ziyech. Poco prima dell’ora di gioco, Dolberg chiama Lopes agli straordinari con una conclusione violenta e improvvisa. Al 66′ Valbuena riapre il discorso qualificazione raccogliendo una respinta corta della difesa olandese dal limite dell’area. E al 70′ Fekir sfiora il 3-2 che avrebbe avuto il sapore della rimonta. Gol sbagliato, gol subito: al 71′ Traoré cala il poker e il sipario sulla partita. Nel finale l’Ajax sfiorerà a più riprese la quinta rete.

TABELLINO E PAGELLE AJAX-LIONE

AJAX (4-3-3): Onana 6,5; Tete 6, Sanchez 6, De Ligt 6, Riedewald 6; Klaassen 6,5, Schone 6 (dal 71′ Van de Beek 6), Ziyech 7; Traoré 7, Dolberg 7,5 (dall’88’ Neres s.v.), Younes 7 (dal 79′ Kluivert). Allenatore: Bosz.

LIONE (4-2-3-1): Lopes 5; Jallet 6 (dal 69′ Rafael s.v.), Nkoulou 5, Diakhaby 5, Morel 5; Tousart 5 (dal 58′ Ghezzal 5), Gonalons 5; Cornet 5 (dal 76′ Lacazette s.v.), Tolisso 5, Valbuena 5; Fekir 6. Allenatore: Genesio.

Arbitro: Rocchi

Marcatori: Traoré (A, 25′ e 71′), Dolberg (A, 34′), Younes (A, 49′),

Ammoniti: De Ligt (A), Gonalons (OL), Traoré (A)

Espulsi:

IL MIGLIORE

Dolberg 7,5 – Il giovane talento è seguito da mezza Europa. E oggi, qualora ce ne fosse ancora bisogno, si è capito il perché. Fa quel che vuole (coadiuvato alla perfezione da Ziyech e Traoré) e lo fa con una classe infinita.

IL PEGGIORE

Tousart 5 – E’ il primo ad uscire dalla contesa per far posto a Ghezzal. Sempre in ritardo e in difficoltà, non riesce mai a contenere le avanzate degli olandesi.

CONDIVIDI