Home Champions League Juventus, Allegri: “Abbiamo mollato mentalmente. Futuro? Rimango a Torino”

Juventus, Allegri: “Abbiamo mollato mentalmente. Futuro? Rimango a Torino”

Allegri dopo Juventus-Real Madrid
Massimiliano Allegri (fonte foto: @UEFAcom_it/Twitter.com)

Allegri dopo Juventus-Real Madrid: il tecnico bianconero ha analizzato il crollo nel secondo tempo: “Pjanic aveva problemi fisici; in avanti siamo stati poco mobili”

Squadra meno battuta in Champions League e miglior difesa della competizione non sono bastate alla Juventus questa sera per tenere testa a questo Real Madrid. La furia Blancos si è abbattuto sui bianconeri durante il secondo tempo arrotondando il risultato e fissandolo sul 4-1 definitivo. Eppure il primo tempo ha fatto ben sperare: in special modo durante i primi venti minuti la sensazione era che la Vecchia Signora potesse mettere i Campioni alle corde. Poi il crollo.

Massimiliano Allegri ha spiegato il calo nella ripresa: “Molto semplice. Primo di tutto son orgoglioso di quello che hanno fatto i ragazzi perché non era semplice. Il primo tempo abbiamo giocato benissimo, abbiamo spinto sull’acceleratore, poi abbiamo preso gol concedendo soltanto un occasione. Nel secondo tempo avevamo Pjanic con problemi al ginocchio, in avanti siamo stati poco mobili. Dopo il gol su deviazione abbiamo mollato mentalmente. Invece dovevamo stare dentro la partita, nella gestione della partita, nella gestione della palla e tentare di riaprirla nei supplementari”.

Il sorpasso del Real e il modo in cui è maturato ha pesato sull’economia della gara: “Il 2-1 ha tagliato le gambe. Il Real ottimo secondo tempo: ha alzato il ritmo e non ha sbagliato nulla. E’ una squadra di grandissimi giocatori, che possono determinare il risultato. Dovevamo fare 90 minuti sul livello dei primi 50, magari riuscendo a chiudere il primo tempo in vantaggio. Siamo contenti di aver fatto quello che abbiamo fatto. La vita ti dà sempre una seconda possibilità. Dobbiamo capire solo dove migliorare, sul gioco, sulla gestione della gara. Futuro? Rimango alla Juventus: voglio vincere la Champions League”.

 

 

 

 

CONDIVIDI