Home Lega Pro Parma-Pordenone 6-5 d.c.r.: ducali in finale, ma che sofferenza!

Parma-Pordenone 6-5 d.c.r.: ducali in finale, ma che sofferenza!

Play off Parma-Pordenone
(foto: @PordenoneCalcio/Twitter)

Play off Parma-Pordenone: le due squadre non vanno oltre l’1-1 nei tempi regolamentari; ai rigori trionfa

Non bastano novanta minuti per decretare la prima finalista del play-off  di Lega Pro per conquistare la Serie B. Parma e Pordenone si danno battaglia: alla rete di Scaglia per i ducali risponde Marchi a dieci minuti dal 90′; nei tempi supplementari permane la parità. Ai rigori

LA CRONACA – All’Artemio Franchi di Firenze, le due squadre in campo partono con molta cautela. I neroverdi allenati da Tedino tengono il possesso della sfera e cercano di creare lo spazio per far male ai ducali. Al 15′ però è proprio il Parma a cogliere di sorpresa il Pordenone: Baraye prolunga un corner basso a favore di Scaglia, che è libero di prendere la mira ed aprire il piattone per infilare la palla nell’angolino basso alla sinistra di Tomei. I neroverdi provano a reagire al 23′, ma la conclusione di Cattaneo termina di poco al lato dalla porta di Frattali. Al 42′ ancora ramarri pericolosi: Suciu, liberato al tiro grazie all’uno-due con Pietribiasi, spreca malamente cercando uno stop non irresistibile. Il primo tempo termina con il Parma che conduce per 1-0.

Il Pordenone parte con tenacia nella ripresa. Al 61′ i neroverdi vanno vicinissimi al pareggio: Pietribiasi, a tu per tu con il portiere avversario, è troppo frettoloso nella conclusione da distanza ravvicinata, che termina clamorosamente tra i guantoni di Frattali. La squadra di Tedino si riversa in attacco, ma i ducali sembrano reggere l’urto. Il Pordenone butta il cuore oltre l’ostacolo: all’80’ i neroverdi trovano il goal del pari con Marchi, il più lesto di tutti a correggere in rete un pallone in area di rigore. Novanta minuti non bastano a decretare la finalista del play-off: Parma e Pordenone se la giocheranno ai tempi supplementari.

Tempi supplementari – I neroverdi sembrano poter contare su una migliore condizione fisica, i ducali si aggrappano all’orgoglio e alla velocità di Edera. Dopo aver rischiato su un contropiede del Pordenone, il Parma sfiora la rete su un corner: Iacoponi e Scavone, soli in mezzo all’area, si ostacolano a vicenda e sprecano una ghiotta occasione. Emozioni fino all’ultimo secondo al Franchi: Buratto potrebbe saltare Frattali, ma si allunga troppo la palla; i due si scontrano e il contrasto è sospetto, ma il direttore di gara non indica il dischetto. Servono i calci di rigore decretare il vincitore!

Calci di rigore, la sequenza:
PORDENONE, Padovan: segnato
PARMA, Edera: segnato
PORDENONE, Misuraca: parato
PARMA, Scaglia: segnato
PORDENONE, Suciu: segnato
PARMA, Scavone: palo
PORDENONE, Martignago: segnato
PARMA, Corapi: segnato
PORDENONE, Burrai: segnato
PARMA, Munari: segnato
PORDENONE, De Agostini: parato
PARMA, Lucarelli: segnato

Il Parma è in finale!

TABELLINO PARMA-PORDENONE:

PARMA (4-3-3): Frattali; Mazzocchi (dal 63′ Lucarelli), Iacoponi, Di Cesare, Scaglia; Munari, Scozzarella (dal 39′ Corapi), Scavone; Nocciolini (dall’84’ Edera), Calaiò, Baraye. Allenatore: D’Aversa

PORDENONE (4-2-3-1): Tomei; Parodi (dal 70′ Martignago), Ingegneri, Marchi, De Agostini; Semenzato, Suciu, Burrai; Misuraca, Cattaneo (dal 104′ Buratto); Pietribiasi (dal 71′ Padovan). Allenatore: Tedino

Arbitro: Pillitteri di Palermo

Marcatori: Scaglia (PA, 15′), Marchi (PO, 80′)

Ammoniti: Misuraca (PO, 45’+1), Corapi (PA, 75′), Scaglia (PA, 76′), Marchi (PO, 86′), Semenzato (PO, 114′)

Espulsi: nessuno

CONDIVIDI