Home Lega Pro Alessandria-Reggiana 2-1: i piemontesi conquistano la finale

Alessandria-Reggiana 2-1: i piemontesi conquistano la finale

Play off Alessandria-Reggiana
Pablo Gonzalez (fonte foto: La Stampa)

Play off Alessandria-Reggiana | La doppietta di Gonzalez regala il trionfo agli uomini di Pillon che ora affronteranno il Parma per l’accesso in Serie B

La seconda semifinale di Lega Pro tra Alessandria Reggiana è andata in scena all’Artemio Franchi di Firenze per decretare l’avversario del Parma nella finale della post-season. I piemontesi passano ad inizio gara con una rete del solito Gonzalez e nella ripresa raddoppiano ancora con l’attaccante argentino. La Reggiana accorcia le distanze a dieci minuti dalla fine ma non basta: sarà l’Alessandria a contendersi un posto in B nella finale contro il Parma.

LA CRONACA – I piemontesi scendono in campo con grande determinazione e dopo aver aggredito il match dal primo minuto trovano la rete del vantaggio al 5′ grazie a Gonzalez che finalizza l’azione in verticale dei suoi con un preciso tiro rasoterra che supera Narduzzo per l’1-0 dell’Alessandria. Si tratta del 21° gol stagionale per l’attaccante.

Trovato subito il vantaggio l’Alessandria sembra padrona del campo; i piemontesi non concedono respiro agli avversari e si muovono in costante proiezione offensiva producendosi in due tentativi pericolosi firmati Bocalon Gonzalez tra il 28′ e il 29′. Sul finale di tempo però gli emiliani ritrovano brillantezza e aggrediscono l’Alessandria sfiorando al 39′ la rete del pareggio con una conclusione a giro di Cesarini che supera Vannucchi ma si stampa sull’incrocio dei pali.

Nella ripresa la Reggiana conserva il piglio deciso dell’ultima parte del primo tempo e produce ben tre occasioni nei primi 15 minuti: a 52′ la girata di Marchi termina di poco a lato, al 54′ la punizione dal limite di Genevier sfiora il palo alla destra di Vannucchi mentre al 57′, sugli sviluppi di una mischia in area, è Sbaffo a spedire la palla poco alta sopra la traversa.
Pillon corre ai ripari e inserisce Fischnaller per uno spento Bocalon: l’attaccante trentino ravviva l’attacco dell’Alessandria che al 65′ trova, su azione di contropiede, il raddoppio nuovamente con Gonzalez.

Il raddoppio è un brutto colpo per gli uomini di Menichino che però, dopo aver rischiato il tracollo su iniziativa di un ottimo Fischnaller, riescono ad accorciare le distanze al 79′ con una bella azione corale finalizzata dal neoentrato Guidone. Gli emiliani però non riescono a prodursi nel forcing finale e, dopo i cinque minuti di recupero assegnati dall’arbitro Piscopo, devono arrendersi: sarà l’Alessandria a contendersi un posto in B nella finale con il Parma.

TABELLINO ALESSANDRIA-REGGIANA :

ALESSANDRIA (4-4-2): Vannucchi; Manfrin, Sosa, Gozzi, Celjak; Nicco (dal 91′ Barlocco), Branca, Cazzola, Marras; Gonzalez (dall’88’ Mezavilla), Bocalon (dal 61′ Fishnaller). Allenatore: Pillon

REGGIANA (4-3-1-2): Narduzzo; Panizzi, Trevisan, Spano, Ghiringhelli (dall’84’ Pedrelli); Carlini, Genevier, Bovo (dal 69′ Guidone); Sbaffo, Marchi, Cesarini. Allenatore: Menichino

Arbitro: Piscopo di Imperia

Marcatori: Gonzalez (A, 4′, 65′), Guidone (R, 79′)

Ammoniti: Cesarini (R, 43′), Bocalon (A, 45′), Cazzola (A, 63′)

Espulsi:

CONDIVIDI