Home Serie A Atalanta Atalanta, l’ag. di Conti incontra Percassi: “Abbiamo l’accordo con il Milan”

Atalanta, l’ag. di Conti incontra Percassi: “Abbiamo l’accordo con il Milan”

Milan ufficiale Conti
Conti (fonte foto: zimbio.com)

Milan su Conti | Continua la trattativa che vede coinvolto il terzino orobico che ha ormai come unico obiettivo quello di trasferirsi ai rossoneri

Sembra assumere sempre di più i tratti di una telenovela la questione Andrea Conti. Il terzino destro dell’Atalanta infatti ha già trovato un accordo sull’ingaggio con il Milan ed ormai la sua volontà di approdare in rossonero è cosa chiara e certa. Dal canto suo la Dea, indispettita dall’azione di disturbo del club di via Turati, non ha intenzione di smuoversi dalla richiesta di 30 milioni per il giocatore.

Il classe ’94 bergamasco ha un contratto con la Dea che scadrà nel 2021 e proprio la società orobica ha offerto un rinnovo con miglioramento economico ma il calciatore ha già accettato i 2 milioni messi sul piatto da FassoneMirabelli e durante l’incontro avvenuto nella giornata di ieri tra l’agente del giocatore Mario Giuffredi e l’ad nerazzurro Mario Percassi, alla società atalantina è stata spiegata la volontà di Conti di approdare alla corte di Vincenzo Montella.

Intanto le parole dell’agente di Conti a Sportitalia sono state chiare e decise nei riguardi della società orobica: “Andrea non andrà in ritiro con l’Atalanta. Ritengo inoltre inaccettabile il comportamento di Gasperini, anche perché Conti vuole solo il Milan. Percassi era presente all’incontro e mi ha riferito anche di un’altra super offerta. Tra persone con cervello, troveremo la soluzione valida per tutti”.

“Se il giocatore andrà via, lo farà solo alle condizioni stabilite dall’Atalanta”, ha dichiarato, invece, l’ad dei bergamaschi, Luca Percassi. Il Milan attualmente offre 20 milioni e si dovrà trovare un punto di incontro con la richiesta dell’Atalanta. I rossoneri hanno provato a inserire nella trattativa due giovani interessanti come Felicioli e Pessina, ma questo è stato insufficiente per smuovere il club bergamasco.

CONDIVIDI