Home Calciomercato Milan, sei già nella storia: la tua campagna acquisti è una delle...

Milan, sei già nella storia: la tua campagna acquisti è una delle più ricche di sempre

Campagna acquisti Milan
Leonardo Bonucci e Marco Fassone (fonte foto: twitter/@acmilan)

Campagna acquisti Milan – I 187 milioni sborsati finora hanno permesso ai rossoneri di scalare la classifica delle squadre più spendaccione di sempre

La faraonica campagna acquisti estiva del Milan sfiora i 200 milioni di euro. Con il doppio colpo BigliaBonucci, infatti, la spesa ha registrato un notevole aumento passando da 130 a 187 milioni di euro e il conto finale potrebbe essere ancora più salato per Yonghong Li. La facilità con la quale il club rossonero può accedere al credito ricorda i primi anni della gestione Berlusconi, quando le casse di Fininvest erano stracolme ed il Milan di Sacchi prendeva forma a suon di miliardi di lire.

Se un tale sforzo economico possa bastare per seguire le orme di quel Milan che dominava in Italia e in Europa entrando di diritto nella storia del calcio non è dato ancora sapere; giudice supremo, come sempre, sarà il campo, che promuoverà o boccerà l’operato del duo FassoneMirabelli e/o il lavoro sul campo di Vincenzo Montella. Se esaminiamo, però, le campagne acquisti degli ultimi anni notiano che la somma destinata al mercato dalla società rossonera fa del club uno dei più spendaccioni di sempre. Roba da fare invidia anche alle regine Europee.

Al momento, in questa singolare classifica, il Milan è sesto. Come rivelato da Marco Bellinazzo per il Financial Sports, il Milan è fermo a quota 187 per ora, ma la Juventus lo scorso anno ha fatto meglio, attestandosi al di sotto dei 200 milioni di euro (191); bianconeri che sono distanziati di quattro milioni dal Manchester United, che nel 2014 arrivò addirittura a spendere 195 milioni di euro. Dominio Manchester City sul podio: i Citizens, infatti, hanno speso per due anni di seguito una cifra record di 213 milioni. Niente però in confronto ai 257 milioni sborsati dal Real Madrid nella calda estate del 2009.

I rossoneri, dunque, incalzano i ‘paperoni’ d’Europa in una classifica dalle maglie strette; e, qualora il mercato meneghino dovesse deflagrare ancora, magari con un attaccante da 30 milioni (Kalinic?), il Milan metterebbe la freccia di gran carriera e supererebbe di colpo chi le sta davanti posizionandosi in seconda posizione. Inarrivabile, in questa prima proiezione, i Red Devils, ma il potenziale acquisto di Aubameyang o Belotti (80 milioni?) farebbe del Milan la regina indiscussa del mercato di tutti i tempi.

CONDIVIDI