Home Serie B Chi vincerà i playoff di Serie B?

Chi vincerà i playoff di Serie B?

Pallone Serie B 2018
(fonte foto: Twitter/@NovaraChannel)

La stagione 2018-2019 di Serie B sarà ricordata a lungo come una delle più travagliate degli ultimi anni. Iniziata male con la mancata iscrizione di Avellino, Cesena e Bari, i mancati ripescaggi e l’avvio del campionato a 19 squadre, l’annata si è conclusa persino peggio con la retrocessione d’ufficio del Palermo per volere della giustizia sportiva. Come ulteriore conseguenza di questo scossone c’è stato l’annullamento dei playout conla conseguente retrocessione di Foggia, Padova e Carpi, retrocesse sul campo, alle quali si sono aggiunti i rosanero.

Per quanto riguarda la squadra vincente dei playoff di Serie B 2018-2019, la maggior parte dei bookmakers in forza ai numerosissimi siti scommesse come Eurobet.it, ritiene che la favorita per aggiudicarsi l’ultimo posto disponibile per la Serie A sia il Benevento: la promozione degli Stregoni viene quotata a 2,00 volte la posta iniziale scommessa. Subito dopo per i quotisti c’è il Pescara di Bepi Pillon: la promozione degli abruzzesi viene offerta a 3,75. A seguire nelle preferenze degli addetti ai lavori troviamo l’Hellas Verona a 4,15, e il Cittadella, quotato a 7,00.

Per qualche giorno – visti i ricorsi presentati dal Palermo – si è temuto anche che i playoff, ai quali si sono qualificati Benevento, Pescara, Verona, Spezia, Cittadella e Perugia, potessero essere rinviati ma le istanze dei siciliani sono state rigettate  e il mini-torneo per decretare la terza promossa in Serie A dopo Brescia e Lecce ha regolarmente avuto inizio con le partite del turno preliminare.

Le prime squadre a scendere in campo nella partita a eliminazione diretta del 17 maggio sono state Spezia e Cittadella. Nonostante il vantaggio del campo determinato dal miglior piazzamento in classifica, i liguri sono stati sconfitti 1-2: decisiva la doppietta realizzata dal giovane Gabriele Moncini, bomber arrivato in prestito a gennaio dalla SPAL, che ha reso inutile il momentaneo pareggio dei padroni di casa con Maggiore. I veneti ora dovranno vedersela in semifinale contro il Benevento: la gara d’andata si giocherà al Tombolato il 21 maggio, mentreil match di ritorno è fissato per il 25 al Vigorito.

Il giorno seguente è stata la volta di Hellas Verona-Perugia. I padroni di casa sono andati in vantaggio nel primo tempo con una rete realizzata da Di Carmine ma la squadra di Nesta, nonostante l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione dell’ivoriano Kouan per doppia ammonizione è riuscita a pareggiare con un calcio di rigore trasformato da Vido a due minuti dal 90′. L’incontro è così finito ai tempi supplementari. Agli extra-time gli uomini di Aglietti, forti dell’uomo in più sono riusciti finalmente ad avere la meglio. Il difensore gialloblu Empereur ha realizzato la rete del vantaggio, poi Giampaolo Pazzini – che era subentrato nel finale dei tempi regolamentari – si è preso la scena realizzando una doppietta che ha definitivamente sancito l’avanzamento alle semifinali degli scaligeri. L’Hellas Verona ora affronterà in semifinale il Pescara: la gara d’andata è in programma allo Stadio Bentegodi il 22 maggio, mentre il ritorno all’Adriatico è previsto per il 26 maggio.

CONDIVIDI