Home Calcio Europeo Calcio e COVID-19, come continuare a scommettere online

Calcio e COVID-19, come continuare a scommettere online

Stadio San Siro (fonte immagine: stopandgoal.net)

Nonostante l’emergenza sanitaria, alcune federazioni non hanno disposto la sospensione dell’attività agonistica: è ancora possibile scommettere su alcune partite reali.

La diffusione del coronavirus, denominazione alternativa del COVID-19, ha imposto la sospensione delle attività sportive (di ogni ordine e grado); sia i Campioanti Europei, in versione itinerante, sia le Olimpiadi di Tokyo, sono state posticipate di un anno. I campionati nazionali e le competizioni UEFA, invece, sono state oggetto di restrizioni “a macchia di leopardo”: basti pensare al ‘caso’ di Liverpool – Atletico Madrid, giocata in un Anfield tutto esaurito. Seppur con tempi diversi, tutte le federazioni hanno risposto alla diffusione del contagio decretando l’interruzione dell’attività agonistica, allenamenti compresi. Come altri sport, il calcio si è fermato, ma non del tutto e per tanto anche il betting online è ancora operativo.

In quali paesi si continua a giocare

In alcuni paesi, però, si continua a giocare. Nello specifico, si tratta di Bielorussia, Nicaragua, Tagikistan, Taiwan e Burundi, dove campionati e coppe vanno avanti più o meno regolarmente (benché è lecito aspettarsi che l’attività agonistica e gli allenamenti verranno ben presto sospesi a tempo indeterminato). Queste realtà di nicchia offrono l’occasione agli scommettitori che non vogliono rinunciare ad una “bolla” neanche ai tempi del coronavirus di piazzare una scommessa. A questo scopo, per non giocare d’azzardo e puntare al buio su una delle due contendenti, ci si può affidare ad uno dei tanti bookmakers stranieri 2020 che operano in tutto il mondo.

Nel caso in cui si voglia scommettere attraverso un portale estero, è bene anzitutto informarsi sulle condizioni di utilizzo della piattaforma, facendo particolare attenzione a questioni quali la gestione dei dati personali, eventuali bonus legati ad una prima ricarica e le modalità di erogazione di eventuali vincite. Affidarsi a siti di betting internazionale può essere la scelta giusta per scommesse su squadre e campionati ben poco conosciuti, come quelli ancora in attività (benché non si sa ancora molto per quando). Il confronto tra le diverse quotazioni fatte da bookmakers di riferimento per un portale piuttosto che per un altro possono aiutare lo scommettitore a formulare una decisione più ponderata.

Scommettere sul calcio virtuale

Se il calcio “reale” è ormai ridotto all’osso, con poche partite giocate negli angoli più remoti del globo, la versione videoludica del football gode di ottima salute. Già molto prima dell’emergenza sanitaria legata al COVID-19, numerosi club europei (compresi alcuni di Serie A) avevano formato un team di videogiocatori, come ad esempio la AS Roma eSports, ossia un gruppo di ragazzi particolarmente abili con il joypad in grado di rappresentare la società nei tornei internazionali. In questo periodo di lockdown, i videogiochi rappresentano un ottimo deterrente – uno dei tanti possibili – alle uscite non autorizzate e sono in corso numerosi tornei online, sui quali è possibile scommettere regolarmente attraverso i vari portali di betting operanti in Italia ed all’estero. Le scommesse sono identiche, in tutto e per tutto, a quelle che si possono effettuare su eventi “reali”: 1, X, 2, under, over e così via.

Per quanto riguarda il calcio, ci sono tornei attivi (per lo più giocati su FIFA 20 per quanto riguarda le competizioni di club) in Europa e Sud America; si va dal campionato italiano a quello inglese, passando per la Copa Libertadores e la Champions League. Anche in questo caso, il confronto tra le quote offerte dai bokmakers italiani e quelli internazionali può aiutare a formulare una scommessa “più sicura” (per quanto nel mondo del betting la certezza non esista mai), puntando con maggiore cognizione di causa. Naturalmente, anche per le competizioni calcistiche videoludiche esistono calendari e tabelloni, consultando sia i profili social ufficiali delle squadre coinvolte sia i portali di scommesse.

CONDIVIDI