Altro che Arabia: ritorno choc per Mourinho

Il futuro di José Mourinho resta un’incognita: l’Arabia Saudita potrebbe restare lontana per il tecnico portoghese. Occhio a un ritorno inaspettato

La Roma è pronta a risalire in classifica in serie A e a farsi valere anche in Europa, ma all’orizzonte il destino di José Mourinho al termine della stagione resta un dilemma che andrà sciolto con il passare dei mesi per i giallorossi.

Mourinho è pronto a un clamoroso ritorno
José Mourinho, allenatore della Roma (ansafoto) – stopandgoal.net

L’allenatore portoghese, nonostante le tante critiche ricevute, è molto apprezzato dai tifosi ed è riuscito a vincere una Conference League, a lottare fino alla fine nella finale di Europa League persa contro il Siviglia e a riportare stabilmente i capitolini a essere un avversario scomodo per tutti, anche se con un po’ di alti e bassi.

Il contratto del tecnico, però, scadrà al termine della stagione e, al momento, non ci sono certezze sul rinnovo, anzi molti sono convinti che il rapporto con il club si concluderà alla fine dell’anno. Negli scorsi mesi, l’Arabia Saudita sembrava la meta principale per il futuro dello Special One, anche per via delle ricche offerte che sono state recapitate all’allenatore ex Inter. In realtà, potrebbe profilarsi un clamoroso ritorno che sta già facendo discutere molto in Spagna.

Niente Arabia per Mourinho: occhio al ritorno di fiamma

Il nome di Mourinho, infatti, è tornato in auge come possibile sostituto di Carlo Ancelotti al Real Madrid. Il portoghese aveva lasciato i Blancos nel 2013, venendo sostituito proprio dal tecnico italiano.

Il suo ritorno è stata una possibilità anche nel 2019, ma poi hanno avuto il sopravvento altre opzioni, soprattutto Zinedine Zidane, che ha accettato la panchina rifiutata qualche mese prima. Ora i tasselli potrebbero ricomporre la coppia con le Merengues, ma tutto dipende da quale sarà il destino del tecnico che ha vinto la Champions League con il Milan.

Mourinho è pronto a un clamoroso ritorno
Carlo Ancelotti sulla panchina del Real Madrid (ansafoto) – stopandgoal.net

Se Florentino Perez, alla fine, dovesse proporre il rinnovo ad Ancelotti, lui sarebbe orientato ad accettare e firmare un nuovo contratto con il Real Madrid. In molti sono convinti, però, che abbia un accordo per allenare il Brasile a partire dal prossimo anno, ma non c’è nessuna certezza in tal senso.

Anche se la panchina dovesse saltare al termine dell’anno, però, Mourinho non sarebbe l’unico candidato in ballo. Occhio, infatti, a Xabi Alonso, che sta facendo molto bene in questa stagione al Bayer Leverkusen e conosce bene l’ambiente madridista, avendoci giocato per diversi anni. Altra opzione potrebbe essere un ennesimo ritorno di Zinedine Zidane, che a Madrid ha vinto tanto ma che potrebbe essere ingolosito da un’avventura un po’ diversa, magari sulla panchina della Francia o a sorpresa anche su quella della Juve.

Impostazioni privacy