Radiazione dal calcio, rischia tanto: cosa sta succedendo

I problemi del calcio italiano non finiscono più. Ancora una brutta notizia: un noto giocatore rischia la radiazione, ecco la verità 

Dal caso betting illecito a numerose vicende extra-calcistiche che hanno martoriato il mondo del calcio italiano. Tante notizie negative che circondano le dinamiche di campo con la possibile radiazione di un giocatore italiano: ecco la ricostruzione della vicenda e ciò che potrebbe accadere.

Radazione calcio squalifica
Radazione calcio squalifica, la verità – Lapresse – stopandgoal.net

 

Saranno mesi decisivi per conoscere il suo futuro da calciatore professionista. Ora potrebbe rischiare anche una lunga squalifica di cinque anni con la proposta di radiazione dal mondo del calcio. Le indagini proseguono senza sosta per arrivare così a scoprire tutta la verità intorno alla sua vita privata. Sono stati già mesi duri da affrontare rimettendosi in pista per continuare a giocare su alti livelli: le sue prestazioni in campo sono più che sufficienti, ma la dinamica della vita privata ha inciso totalmente sulla sua carriera.

Radiazione dal calcio, la verità su Portanova

Come svelato dall’edizione odierna di Tuttosport, l’organo supremo della giustizia sportiva, il Collegio di Garanzia del Coni, deciderà cosa avverrà alla carriera di Manolo Portanova. Il centrocampista di proprietà del Genoa, ora in prestito alla Reggiana, è stato condannato nel dicembre 2022 in primo grado a sei anni per violenza sessuale di gruppo con la pena patteggiata.

Radazione calcio squalifica
Radazione calcio squalifica, la verità – Lapresse – stopandgoal.net

 

La richiesta della Procura Generale dello Sport è pesante: chiede per lui cinque anni di squalifica con proposta radiazione. La giustizia ordinaria prosegue senza sosta il suo corso: a breve arriverà il verdetto di secondo grado per il calciatore italiano. Tutto risale al 30 maggio 2021 quando dopo una serata a Siena, Portanova sarebbe stato protagonista insieme a due parenti ed un amico di uno stupro di gruppo ai danni di una studentessa, che avrebbe denunciato tutto l’accaduto. Dopo la condanna di primo grado il Genoa l’ha messo fuori rosa con i tifosi che si sono infuriati della sua presenza in rosa: era stato ad un passo anche dal Bari, ma anche qui i sostenitori della compagine pugliese hanno fatto saltare il trasferimento.

Infine, è arrivata l’occasione chiamata Reggiana dove si è messo subito in mostra con gol e giocate importanti in Serie B. Inoltre, per il Tribunale della Figc, per Portanova era arrivata l’archiviazione nel primo grado di giustizia sportiva. Dopodichè la Procura del Coni ha impugnato la sentenza visto che è convinta che i fatti dovrebbero avere ripercussioni sul piano disciplinare-sportivo. Soltanto il Collegio di Garanzia stabilirà se Portanova possa o meno continuare a giocare a calcio.

Impostazioni privacy