Tonali: adesso il Newcastle passa al contrattacco

Caso Tonali, clamoroso dietrofront: il Newcastle scende sul piede di guerra passando al contrattacco: ecco cosa sta succedendo

Dopo un lungo negoziato i legali di Sandro Tonali e la Procura Figc hanno definito i termini del patteggiamento dell’ex rossonero che, coinvolto nello scandalo scommesse, ha ammesso di aver fatto delle puntate anche sui match del Milan e del Brescia, sue ex squadre.

Tonali Newcastle al contrattacco
Tonali, il Newcastle passa al contrattacco (LaPresse)-stopandgoal.net

Di conseguenza, la sua posizione è più grave di quella di Nicolò Fagioli che, come è noto, ha già patteggiato 12 mesi di squalifica di cui 5 commutati in pene alternative (l’adesione a un programma terapeutico di guarigione dalla ludopatia e la partecipazione in qualità di testimonial a campagne, rivolte ai giovani, di sensibilizzazione ai rischi della ludopatia).

Comunque, i tifosi del Newcastle, attuale club dell’ex rossonero, hanno fatto quadrato attorno al centrocampista lodigiano: in occasione del match del Newcastle contro il Crystal Palace il suo giro di riscaldamento è stato accompagnato dagli applausi dei tifosi dei Magpies, così come il suo ingresso in campo al 70′, mentre sulle tribune del St. James’ Park è spuntato lo striscione d’incoraggiamento “Forza Tonali“.

Tonali, il Newcastle passa al contrattacco: causa multimilionaria al Milan

Dunque, l’ex rossonero ha patteggiato con la Procura Federale una sanzione di 18 mesi di stop di cui otto commutati in pene alternative tra cui la partecipazione in qualità di testimonial a sedici incontri, che non si svolgeranno da remoto ma in presenza in Italia, per mettere in guardia i giovani di associazioni dilettantistiche e centri federali territoriali sui rischi connessi alle scommesse.

E se i tifosi del Newcastle si stanno dimostrando indulgenti nei confronti del centrocampista della Nazionale, la dirigenza dei Magpies, invece, ha già reso noto che a Tonali verrà decurtato lo stipendio da 8 milioni di euro al minimo salariale dal primo giorno di squalifica. Tuttavia, su questo delicato aspetto continua il dialogo in corso con il management del Newcastle.

Newcastle causa multimilionaria Milan
Tonali, il Newcastle minaccia di fare causa al Milan (LaPresse)-stopandgoal.net

Un comportamento opposto rispetto a quello della Juventus che ha deciso di continuare ad avere a libro paga Fagioli e di permettergli di allenarsi con il gruppo guidato da Max Allegri anche durante il periodo di squalifica.

Insomma, il Newcastle ha scelto la strada dell’intransigenza al punto tale che, stando a quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, avrebbe minacciato di intentare un’azione legale multimilionaria contro il Milan quando scatterà l’inibizione.

Intanto per il 23enne, che ha già iniziato il percorso terapeutico con il Professor Gabriele Sani per uscire dal tunnel della ludopatia, il match di Champions contro Il Borussia Dortmund è stato l’ultimo prima dello stop per la squalifica.

Impostazioni privacy