“Tonali un asino”, accusa sulle scommesse illegali

Il calcio italiano è finito nei guai ancora una volta per lo scandalo calcioscommesse, arrivano aggiornamenti riguardo quanto è accaduto a Sandro Tonali per la situazione che sta generando grande caos. Il calciatore del Newcastle, ex Milan, è stato tirato in ballo in questa pesante inchiesta che ora potrebbe durare per mesi e portare a delle squalifiche pesanti.

Riguardo questo tema scommesse ha voluto dire la sua un volto noto del mondo del calcio, Walter Sabatini, uno dei dirigenti più storici e importanti n Italia che ha parlato del caso scommesse in Serie A e in particolare del caso Tonali. Queste le sue parole a Cronache di Spogliatoio:

“Chi fa il calciatore non deve dimenticare di essere e di fare il calciatore. I calciatori non possono scommettere. Bisogna che qualcuno glielo ricordi. Devono farlo le società, gli agenti e i compagni di squadra più esperti. I calciatori oggi credono di poter scommettere perché pensano di non scommettere sulla propria squadra e quindi è ok. In realtà non è così. Non possono farlo.

Allora non voglio e posso credere che Tonali sia stato così asino da fare una scommessa sulla propria squadra. Sarebbe veramente inconcepibile una cosa del genere. E’ inconcepibile che un calciatore faccia una scommessa sul calcio, ma farlo sulla propria squadra è veramente una cosa nauseabonda”.

Caso Tonali rischia squalifica
Tonali scommesse calcio sabatini – Lapresse – stopandgoal.net
Impostazioni privacy