Acquisto concordato con la Juve: che regalo per Allegri

Regalo in arrivo per Massimiliano Allegri: operazione di mercato concordata con la dirigenza della Juventus

L’ultimo turno prima della seconda sosta per gli impegni della Nazionale (il 14 ottobre contro Malta, il 17 ottobre l’Inghilterra) nell’ambito delle qualificazioni a Euro 2024 ha ridisegnato il vertice della classifica.

Che regalo per Allegri
Che regalo per Allegri: acquisto concordato con la Juve (LaPresse)-stopandgoal.net

In testa, il Milan si è liberato della compagnia dell’Inter che non è andata oltre il 2-2 casalingo contro il Bologna (secondo passo falso casalingo dopo il ko per mano del Sassuolo) mentre i rossoneri sono stati ‘corsari’ a ‘Marassi’ da cui sono usciti con l’intera posta in palio grazie al contestato gol di Christian Pulisic.

A inseguire le milanesi un inedito duo, quello formato dalla sorprendente Fiorentina, che ha espugnato il ‘Maradona’ mettendo nei guai il tecnico azzurro Rudi Garcia, la cui panchina vacilla pericolosamente, e dalla Juventus cui sono bastati gli acuti di Federico Gatti e Arkadiusz Milik per avere ragione di un Toro apparso poco ‘scatenato’.

Pur senza brillare e rubare l’occhio, i bianconeri continuano la rincorsa al vertice della classifica. Un successo, quello nella stracittadina, che è un’iniezione di fiducia in ottica bagarre scudetto anche perché ottenuto senza le principali bocche da fuoco bianconere: Federico Chiesa e Dusan Vlahovic che contro il Torino hanno dato forfait a scopo precauzionale.

Tuttavia, l’autostima, per quanto ingrediente immancabile nella ‘ricetta’ per vincere il tricolore, da sola non è sufficiente. Lo sa bene Cristiano Giuntoli che, infatti, ha in serbo un regalo di Natale posticipato a gennaio per Max Allegri.

Che regalo per Max Allegri: direttamente dalla Premier

Il tecnico livornese e l’ex Direttore sportivo del Napoli hanno concordato di intervenire sul mercato per rinforzare un centrocampo orfano di Paul Pogba le cui controanalisi ne hanno confermato la positività al testosterone e che pertanto è in attesa di giudizio (rischia 4 anni di squalifica).

Ebbene, il regalo che Allegri potrebbe scartare è di quelli da far far i salti di gioia dato che il nome cerchiato in rosso nell’agenda del Direttore tecnico bianconero è quello di Pierre-Emile Hojbjerg. Il nazionale danese sta trovando poco spazio al Tottenham che però chiede 30 milioni di euro per dare il via libera alla sua partenza mentre i bianconeri, che non navigano nell’oro, puntano alla formula del prestito con diritto di riscatto.

Juventus Hojbjerg
Hojbjerg nel mirino della Juventus (LaPresse)-stopandgoal.net

 

Inoltre, sulle tracce di Hojbjerg ci sono anche l’Atletico Madrid e il Manchester United. Ragion per cui Giuntoli e il suo braccio destro Manna valutano altre soluzioni che rispondono ai nomi di Fofana, Kone,  Diarra, Vermeeren e Samardzic, vecchio pallino dell’ex Direttore sportivo del Napoli e che è rimasto a Udine dopo il trasferimento all’Inter sfumato sul gong finale.

Impostazioni privacy