DAZN e “Pezzotto”; arresti, condanne e multe salatissime: l’annuncio della Serie A

C’è l’annuncio da parte della Serie A, nel giorno di vigilia dell’inizio del nuovo campionato.

Una battaglia che la Lega Calcio ha portato avanti sulla pirateria e che continua a fare, perché da quest’anno le cose cambieranno e non di poco in merito alla stessa pirateria che, come più volte annunciato nelle campagne della Serie A, continua ad uccidere il calcio.

DAZN e “Pezzotto”, annuncio della Serie A – Stopandgoal (La Presse)

Gli abbonamenti sottoscritti per seguire la Serie A su DAZN sono ancora quest’anno diversi, da parte di tutta Italia, così come per tutte le altre emittenti che permetteranno di seguire la Serie A agli abbonati, ma non sono mancati i controlli che hanno incastrato coloro che usufruiscono del cosiddetto “pezzotto”. Pratiche illecite che la Serie A sta eliminando, passo dopo passo, in giro per tutta Italia. Ecco che quest’oggi, in occasione dell’evento proprio organizzato dalla Lega Calcio, sono state comunicate tutte le soluzioni che la Serie A sta trovando per eliminare per sempre e condannare gli utenti che usufruiscono della visione illecita gratuita dei canali a pagamento.

Serie A e DAZN, addio ai “Pezzotti”: condanne con conseguenze gravissime

Conseguenze gravissime legate alle condanne per chi usufruirà del “Pezzotto” di DAZN per seguire la Serie A 2023/2024.

Cercano soluzioni con condanne esemplari dalla Serie A, che sono state comunicate ufficialmente nel corso dell’evento proprio contro la pirateria.

Nel corso di questa giornata ha parlato infatti il presidente della Lega Serie A che, proprio nella lotta contro la pirateria nel calcio, ha rilasciato alcune dichiarazioni molto importanti, avvisando tutti su cosa accadrà facendo fede ai dati già emersi sulle condanne e sanzioni prese per chi usufruisce del “Pezzotto” per guardare le partite di calcio che sono in realtà a pagamento.

Serie A, stop alla pirateria e al “Pezzotto”: parla il presidente De Siervo

Andrea De Siervo ha rilasciato alcune dichiarazioni molto importanti in merito alla pirateria nel calcio, nell’evento organizzato dalla Lega Serie A chiamato “Stopiracy”. Ecco di seguito le sue parole: “Abbiamo dei dati che ci dimostrano che ogni azione di contrasto è fondamentale, per questo continueremo senza sosta a combattere la pirateria in questa battaglia dove ci impegniamo a rendere giustizia alla visione pulita del nostro calcio. C’è una legge contro la pirateria e, da questa stagione, sarà possibile individuare e bloccare in tempi rapidi, tutti coloro che usufruiscono di strumenti appositi per l’attività illecita. E, attraverso indirizzi ben precisi, possiamo individuare e punire severamente coloro che commettono questi atti criminali”.

DAZN Serie A – Stopandgoal (La Presse)

Si rischia l’arresto e una multa salatissima: le cifre

Multa salatissima, con tanto di arresto, nella condanna che c’è per chi usa dispositivi non a norma di legge, per guardare il calcio e gli eventi sportivi in Italia e non solo. Le cifre della multa salatissima vanno dai 2500 euro ai 25800 circa, oltre alla pena legata all’arresto con reclusione che va dai 6 mesi ai 3 anni.

DAZN e Serie A, annuncio di De Siervo – Stopandgoal (La Presse)
Impostazioni privacy