Svincolato da più di un anno: Zaza trova squadra in Italia

Simone Zaza, dopo più di un anno senza squadra, potrebbe tornare in Italia: un club di Serie B pensa all’attaccante per tentare la risalita immediata 

La carriera di Simone Zaza è stata decisamente paragonabile a delle montagne russe. Dopo un inizio nelle giovanili dell’Atalanta, coronato dall’esordio in prima squadra e dalla prima gara da titolare, ha continuato il proprio percorso di crescita in una serie di club tra Serie B e Lega Pro (oggi Serie C), per poi trovare la propria consacrazione definitiva tra le fila del Sassuolo.

Zaza torna in Italia
Simone Zaza può tornare in Italia: ci pensa un club di Serie B (LaPresse) – stopangoal.net

Giunto in neroverde in comproprietà dalla Juventus, quando questo genere di accordo era ancora fattibile, in Emilia ha trovato continuità di prestazioni e i primi gol in Serie A. Dopo due stagioni i bianconeri esercitano il proprio diritto di riacquisto, e Zaza risulta anche decisivo con un gol a Torino contro il Napoli nella gara che, di fatto, assegna ai bianconeri lo Scudetto.

Una sola stagione all’ombra della Mole, prima di quell’Europeo che segna un po’ un turning point negativo della sua carriera, con quel famoso rigore sbagliato dopo i “passettini” e una chiusura ingloriosa di un torneo giocato comunque da co-protagonista. La Juve non lo trattiene e perciò comincia un lungo peregrinare caratterizzato dal prestito al West Ham, dell’esperienza al Valencia e dagli anni al Torino.

Zaza verso il ritorno in Italia: ci pensa la Sampdoria

Dopo quattro stagioni in granata, caratterizzate da 20 gol in 103 presenze in tutte le competizioni, l’attaccante lucano è rimasto svincolato alla fine della stagione 2021-22. Non avendo trovato un accordo né con il Torino né con altri club, l’ex punta della Nazionale non è mai sceso in campo durante l’annata appena trascorsa.

Nonostante ciò, però, un profilo come il suo, soprattutto data la enorme esperienza in campo nazionale ed internazionale, può essere molto utile per tanti club. Uno di questi sarebbe la Sampdoria, che nella scorsa stagione è stata in estrema difficoltà non solo dal punto di vista societario, ma anche sportivo, con la retrocessione in Serie B che ha coronato, in negativo, uno dei peggiori periodi della storia blucerchiata.

Zaza alla Sampdoria: Pirlo ci pensa
Simone Zaza alla Sampdoria: l’allenatore Andrea Pirlo considera l’idea (LaPresse) – stopangoal.net

Il suo sarebbe infatti uno dei nomi sondati dalla società genovese per rinforzare un attacco già orfano di un elemento fondamentale negli ultimi anni come Fabio Quagliarella, svincolatosi alla fine della scorsa stagione, e che ha anche perso Manolo Gabbiadini, volato a Dubai dopo la cessione all’Al-Nassr. La coperta blucerchiata, in attacco, è decisamente corta, e Zaza potrebbe portare qualità ed esperienza per tentare l’immediata risalita in Serie A.

L’allenatore Andrea Pirlo lo conosce molto bene, avendo giocato con lui alla Juventus e in Nazionale, ma il lungo periodo di stop sarebbe fonte di grossi dubbi per il Maestro. Altri nomi accostati alla Samp per l’attacco sarebbero quelli di Stefano Okaka, ex Roma rimasto senza squadra dopo due stagioni all’Istanbul Başakşehir, Antony Modeste, reduce da una stagione non esaltante come riserva al Borussia Dortmund, e Andrej Gălăbinov, che ha avuto la propria ultima esperienza nella scorsa annata alla Reggina.

Impostazioni privacy