Home Serie A Milan Milan, Inzaghi: “Ritrovato il nostro DNA. Torres? E’ un professionista”

Milan, Inzaghi: “Ritrovato il nostro DNA. Torres? E’ un professionista”

Filippo Inzaghi esordirà sulla panchina del Milan domani a San Siro, avversari i biancocelesti di Stefano Pioli. Alla vigilia del match SuperPippo ha parlato con la stampa del colpo di mercato Fernando Torres e delle ambizioni del club rossonero. Queste le parole di Inzaghi durante la conferenza stampa:

LA CHIAMATA A MOU“Il mio compito è far rendere la squadra al massimo in base ai giocatori che avrò a disposizione. Vedrò qual è il modulo più congeniale alle caratteristiche di Torres. Ho chiamato Mourinho: non volevo scoprire il giocatore, che in carriera ha segnato quasi 300 gol, ma volevo un parere sull’uomo. Josè è sempre molto carino nei miei confronti e in quelli del Milan e mi ha confermato che è un ragazzo con le caratteristiche che cercavamo”.

LA LAZIO – “Sono una squadra costruita molto bene e possono essere una delle sorprese di questo campionato. Penso sia una squadra da trasferta e per noi non è un bene, ma abbiamo la possibilità di giocare a San Siro e vogliamo riconquistare i nostri tifosi”.

DNA ROSSONERO – “Posso assicurare che domani ci sarà una grande voglia perché abbiamo ritrovato lo spirito Milan, quel DNA che mancava da tanto. Partita dopo partita siamo diventati sempre più squadra migliorando sotto ogni punto di vista. Sono fiducioso, siamo pronti”.

L’ESORDIO – “Sono molto emozionato, ma è il nostro mestiere. Se uno non avesse questa adrenalina non potrebbe fare questo lavoro. Da allenatore dormo molto meno rispetto a quando ero giocatore…”

SORPRESA? – “Mi pongo obiettivi ambiziosi e non presuentosi, cioè di combattere con le squadre del nostro campionato. Ci sono squadre più attrezzate, quelle entrate in Champions. Speriamo di essere la sorpresa del campionato”.

CONDIVIDI