Home Nazionale Under 21, Di Biagio: “Onore agli avversari. Sappiamo cosa ci attende, ma...

Under 21, Di Biagio: “Onore agli avversari. Sappiamo cosa ci attende, ma possiamo farcela”

Di Biagio dopo Repubblica Ceca-Italia
Di Biagio (fonte foto: uefa.com)

Di Biagio dopo Repubblica Ceca-Italia | Il commissario tecnico degli azzurrini ha commentato la sconfitta odierna ai microfoni della Rai

L’Italia U21 di Gigi Di Biagio è tornata con i pedi per terra dopo l’esordio convincente contro i pari età della Danimarca. Nella seconda gara del Gruppo C gli Azzurrini si sono dovuti arrendere alla maggiore brillantezza della Repubblica Ceca che si è imposta con un sonore 3-1 al termine dei 90 minuti di gioco pregiudicando così le possibilità di accedere alle semifinale dell’Italia.

Il commissario tecnico azzurro, che alla vigilia aveva chiesto ai suoi di alzare il livello del gioco e del possesso palla, ha commentato il tonfo della squadra nell’imediato post-partita di Tychy. Intervistato ai microfoni della Rai, l’ex centrocampista, pur non riuscendo a celare la sua amarezza, ha analizzato con lucidità i motivi della sconfitta: “Bisogna rendere merito ai nostri avversari. Questa sera hanno meritato la vittoria grazie a un pressing molto alto che ci ha messo in difficoltà. Purtroppo non siamo stati abbastanza veloci nel giro palla”.

Eppure l’Italia, raggiunto il gol del pari con Berardi a soli 20 minuti dal termine, era sembrata per un momento sul punto di mettere la freccia e andare a conquistarsi le semifinali: “Era il nostro momento. Dopo la rete del pareggio l’inerzia della gara era tutta dalla nostra parte e potevamo anche puntare a vincerla. Purtroppo per noi però loro hanno trovato subito il nuovo vantaggio che ci ha tagliato le gambe”.

Le speranze di superare il girone adesso sono appese a un filo: gli azzurrini sono infatti costretti a vincere nel match di chiusura del gruppo C contro la Germania. Consapevole delle grandi difficoltà della sfida con i tedeschi, Di Biagio prova comunque a tenere alto il morale dei suoi: “In questo momento dobbiamo solo badare al recupero di uomini ed energie preziose. Sappiamo cosa ci attende e sappiamo che non sarà facile ma sappiamo anche la cosa più importante: non è ancora finita“.

CONDIVIDI