Home Serie B Entella, problemi cardiaci per Catellani: l’attaccante si ritira

Entella, problemi cardiaci per Catellani: l’attaccante si ritira

Ritiro Catellani Entella
Catellani e Lucioni in contrasto (fonte foto: twitter/@V_Entella)

Ritiro Catellani Entella – Il classe ’88 ha riscontrato un’aritmia e non ha ottenuto l’idoneità sportiva: avrà un ruolo di scouting nel club ligure

La notizia ha colto di sorpresa tutti i tifosi della Virtus Entella: Andrea Catellani, arrivato appena 7 mesi fa in Liguria, dovrà appendere le scarpette al chiodo per via di un’aritmia cardiaca. Un problema che è stato riscontrato durante le visite mediche di rito di inizio stagione e che mai era emerso in passato.

Gli accertati eseguiti dal professor Paolo Zeppilli, Direttore della Medicina dello Sport dell’Ospedale Gemelli di Roma, hanno decretato la fine della carriera del 29enne, che però non avrà ripercussioni nella vita di tutti i giorni che lo vedrà lavorare con i biancocelesti con un ruolo di scouting.

A dare tale notizia è stato lo stesso Catellani nel corso di una conferenza stampa: “Il 14 luglio, quando è stato riscontrato il problema, non si sapeva cosa fosse davvero. Dopo i primi esami, però, mi sono state date due notizie, una buona e una cattiva: la prima è che la mia vita non sarebbe cambiata, la seconda è che non avrei potuto più giocare a calcio ma questo era secondario. Mi mancherà allenarmi, preparare la partita e anche la partita stessa. Ma da oggi costruisco un nuovo capitolo della mia vita che sarà entusiasmante e soddisfacente.

Inizio una nuova avventura e bisogna avere la forza di voltare pagina. Sapevo che prima o poi il pallone si sarebbe sgonfiato. E stavo lavorando da tempo per garantirmi un futuro. Questo futuro inizia ora. Il presidente Gozzi è stato di una umanità incredibile: ha dimostrato di tenere a me come persona e questo non ha prezzo. Grazie anche ai direttori Matteazzi e Superbi che sono stati degli amici. E poi i due medici che mi hanno seguito, Galli e Smeraldi. La mia battaglia era la loro battaglia”, ha concluso l’ex attaccante di Reggiana, Modena, Sassuolo, Catania, Spezia Carpi.

CONDIVIDI